Loading

Quando mangiare la frutta?

Si può consumare dopo i pasti?

E’ inutile dire che per una sana e corretta alimentazione è indispensabile il consumo di frutta fresca e di stagione, in  quanto apporta fibre, sostanze antiossidanti, vitamine, acqua e sali minerali. Nonostante ciò detto sarebbe bene evitare di consumare frutta dopo i pasti principali.  Molto spesso analizzando le abitudini alimentari dei pazienti si evince che la maggior parte delle persone mangia la frutta a fine di un pasto.

Cosa succede quando è consumata dopo i pasti

Consumare la frutta dopo pasti  contenente carboidrati come il pane, la pasta o il riso,  nel  sangue ci sarà  un accumulo glucosio, che il fegato trasformerà in glicogeno ed acidi grassi 

Aggiungendo anche il fruttosio contenuto nella frutta la situazione peggiora. Infatti il fruttosio dopo essere stato assorbito a livello intestinale, arriverà al fegato dove  una piccola parte sarà trasformata in glicogeno mentre la restante parte diventa acido palmitico ossia un acido grasso saturo.

Bisogna sapere che mangiando la frutta a fine pasto può essere trasformata in grasso se sono già presenti glicogeno ed acidi grassi nel fegato

Infine…

E’ una buona e sana abitudine consumare la frutta per spuntino la mattina o per merenda il pomeriggio. Inoltre se si preferisce si può aggiungere una spolverata di cannella rendendola molto più piacevole.

Lascia un commento